ARD (Assicurazione auto rischi diversi): cosa fare in caso d’incidente?

Categorie: Assicurazione Auto | 25/12/2009

L’ARD, meglio nota come assicurazione auto rischi diversi, offre l’indennizzo al proprietario di un’automobile che subisca un furto o un incendio alla propria vettura.


Il premio non dipende solo dal valore del mezzo, ma anche dalla provincia nella quale è avvenuta l’immatricolazione. Questo genere di assicurazione non è obbligatoria per legge, ma molti scelgono di sottoscriverla ugualmente. Cosa fare, però, in caso di sinistro? Che procedura attivare? Prima di tutto, il furto o altro evento delittuoso vanno denunciati entro 72 ore dal momento in cui accadono o almeno, dal momento in cui ne si viene a conoscenza. Bisogna precisare le circostanze, la data e il luogo in cui si sono verificate, il numero di polizza e una prima stima del danno. Il tutto va allegato alla copia della denuncia inoltrata presso le autorità.


Attenzione quando si sottoscrive la polizza: alcune compagnie prevedono un termine, per la presentazione della richiesta di risarcimento, di sole 24 ore! Inoltre, quasi tutte le compagnie non contemplano la circostanza nella quale l’assicurato effettui delle opere di riparazione sulla vettura prima della comunicazione di consenso da parte della compagnia, che generalmente arriva in 7/8 giorni. Sono escluse solo le prestazioni urgenti, ad esempio per rendere nuovamente il veicolo marciante per provati motivi di sicurezza. Ricordare sempre che l’indennizzo si baserà sul valore commerciale dell’auto al momento del sinistro e non al momento della stipula: attenzione quindi a rinegoziare il premio ad ogni scadenza.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!