Assicurazione Barche: Cosa Deve Coprire la Polizza Assicurativa

Categorie: Assicurazione Casa, Assicurazione Personale | 15/09/2010


48ef8d01a3af3 zoom Assicurazione Barche: Cosa Deve Coprire la Polizza AssicurativaLe barche hanno spesso valori molto alti e sono dei veri e propri investimenti che quindi è meglio assicurare per non trovarsi poi con brutte sorprese. Non tutti però sanno cosa prevede e cosa si è assicurato con una polizza per una barca. Ecco alcune caratteristiche indispensabili per tale tipo di polizza. Intanto deve coprire i danni all’ apparato motore e all’apparato elettrico, i danni relativi all’ostruzione dell’impianto di raffreddamento o delle prese a mare, difetti occulti allo scafo e dei motori.



Inoltre è meglio tutelarsi in caso di pericolo, quindi prevedendo nella polizza le spese per il salvataggio, terremoti, incendi, fulmini, le spese di rimozione e distruzione del relitto. Bisogna tenere presente che queste polizze spesso sono valide fino ad una velocità di 35 nodi e possono coprire danni legati a negligenza e ad atti vandalici. Spesso viene consigliata la formula “tutti rischi” che è una polizza che copre appunto tutti i rischi. Spesso in mare non si riesce ad avere un’idea chiara di chi ha la colpa e comunque è meno facile commettere incidenti, il rischio in ogni caso rimane. Con una formula del tipo “tutti i rischi”, si è tutelati in qualsiasi caso contro tutte le evenienze. Ci sono delle polizze precise tra gli elementi aggiuntivi per le assicurazioni per barche da tenere presente solo se si è dei veri marinai. Ad esempio assicurazioni che tutelano nel caso di guerra, di evento sportivo, di regata ecc. C’è anche l’opzione per assicurarsi in caso di pirateria, rischio che è comunque possibile se si viaggia in barca.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!