Assicurazione Crediti Commerciali per Superare la Crisi Economica

Categorie: News, Polizze Assicurative | 16/06/2012

aon assicurazioni 150x150 Assicurazione Crediti Commerciali per Superare la Crisi EconomicaAppena la scorsa settimana si è tenuto a Milano un importante convegno, il Trade Credit Forum che, giunto ormai alla seconda edizione, si è focalizzato, quest’anno, sull’importanza che hanno le coperture assicurative commerciali per la crescita delle imprese.

Il seminario è stato promosso da parte di Aon Assicurazioni e del Sole 24 ore grazie, inoltre, ad una collaborazione con alcune tra le più importanti compagnie operanti nel settore del credito nel nostro Paese: Euler Hermes Italia Atradius, Coface Assicurazioni e SACE BT.

Durante l’evento sono stati analizzati nel dettaglio i motivi per cui le imprese credono sia importante, soprattutto in un momento così delicato com’è quello attuale, avere la possibilità di sottoscrivere una buona polizza assicurativa sul credito.
Infatti, diventa fondamentale potersi tutelare da eventuali rischi di insolvenza dei clienti ed avere facilità di accesso al credito bancario, proprio grazie alla riduzione del rischio.
Ci si garantisce, inoltre, il recupero crediti in qualunque parte del mondo, potendo trarre il massimo vantaggio da una lunga lista di benefici collegati a questo genere di prodotto, un po’ finanziario un po’ assicurativo.

Le assicurazioni crediti commerciali, inoltre, danno la possibilità di pianificare in modo più corretto il budget aziendale disponibile e consentono una gestione attiva del ciclo di produzione e controllo oltreché dell’accesso al credito.

Attualmente il mercato italiano, dopo due anni di sostanziale arresto, ha cominciato a mostrare finalmente dei segni di ripresa, mostrando un incremento del 17% sulla raccolta premi globale.
Si tratta di un traguardo importante, visto che dimostra come le imprese italiane abbiano compreso in che modo proseguire sulla strada dell’internazionalizzazione per continuare ad essere competitive sul mercato.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!