Assicurazione per la Scuola

Categorie: Assicurazione Vita | 27/11/2009

È una notizia che non fa più notizia, il degrado in cui versano molti degli edifici scolastici in Italia. Ma i pericoli che si possono correre a scuola non riguardano solo la fatiscenza della struttura. Può capitare di farsi male giocando con i compagni o per una caduta accidentale. Le Regioni, comunque, prevedono la stipula di polizze specifiche per coprire gli eventuali danni occorsi a studenti, insegnanti e inservienti. Di norma, queste assicurazioni non sono a pagamento per gli alunni e il corpo docente, ma finanziate con fondi regionali.

A causa, però, della limitata garanzia che tali polizze offrono, non è raro il caso in cui venga richiesto ai genitori la sottoscrizione di un’assicurazione integrativa contro gli infortuni e per il danno civile causato a terze parti. Attenzione: le tipologie di rischio a cui si va incontro devono prendere in considerazione almeno tre situazioni classiche. Prima di tutto, il viaggio di andata e ritorno da scuola; dopodiché, coprire da incidenti che si possono verificare durante l’ora di educazione fisica e infine quelli eventuali a mensa, dovuti alla qualità dei cibi serviti. Restano escluse le gite e i viaggi d’istruzione: in quel caso si dovrà ricorrere ad una polizza valida per la durata dell’attività extrascolastica.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!