Assicurazione Professionale: Come Funziona? Le Circostanze?

Categorie: News | 12/06/2018

Quando si parla di assicurazione professionale spesso non si sa quasi mai nello specifico come funziona soprattutto dal punto di vista delle circostanze. Rispetto al principio però si stanno facendo sempre più strada le polizze in grado di tutelare ogni tipo di rischio.

assicurazione professionale 450x236 Assicurazione Professionale: Come Funziona? Le Circostanze?

Molto spesso però si è presentato il problema per cui vengono respinti tutti quei sinistri con pregressa conoscenza: questo significa che tutte quelle circostanze non segnalate dall’assicurato non vengono accettate dalle compagnie assicurative. Per poter essere protetti anche in questa eventualità è necessario inserire un’ulteriore garanzia e cioé la continuous cover.

Attenzione però perché questa tutela potrebbe avere un doppio risvolto: infatti si è davvero coperti dal segnalare le circostanze nel caso in cui si sottoscrive la garanzia suddetta? I Lloyds sono una specie di sindacati possono cambiare di anno in anno ed hanno un proprio codice identificativo ( e proprio queste si assumono una determinata percentuale di rischio).

Cosa comprendono però queste particolari polizze professionali? Le circostanze devono essere prontamente denunciate, l’assicuratore dovrà poi risarcire non appena riceverà la denuncia, e infine è assente il tacito rinnovo. Si deve compilare inoltre anche un questionario per quanto riguarda le circostanze, anche se però nella maggior parte dei casi all’utente non è mai chiaro cosa sia una circostanza.

La garanzia continuous cover continua ad operare solamente in alcuni casi: non ci deve essere intenzionalità nell’oscurare una determinata circostanza che si è verificata, il risarcimento deve essere chiesto nel caso in cui si verifichi.

Non opera se non è segnalata richiesta di risarcimento mentre opera nel caso in cui non è segnalata una circostanza, una meccanica molto complicata che nonostante tutto ha una sua logica. Come si fa a capire allora qual è il modo più appropriato per agire con una polizza professionale in corso?

La cosa migliore da fare secondo alcuni, è quella di segnalare sempre le circostanze quando si verificano, e per trovare quella che soddisfa al meglio le proprie esigenze è necessario rivolgersi ad un intermediario specializzato. Ovviamente il discorso cambia in base alle varie professioni, senza dimenticare che addirittura in certi casi possono essere autorizzati degli scoperti.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!