Assicurazione Sanitaria Obbligatoria per Cuba

Categorie: Assicurazione Viaggio | 08/08/2010


Siete diretti a Cuba, nei prossimi mesi? Bene, allora non dimenticate che la prima cosa da mettere in valigia è una polizza sanitaria. Infatti, dal primo maggio scorso, il governo dell’isola caraibica ha deciso che qualunque viaggiatore in visita, per entrare nel Paese, dovrà possedere una assicurazione sanitaria valida tra quelle accettate e indicate dal consolato cubano.

Una possibilità è offerta anche a chi non abbia provveduto all’acquisto prima della partenza. Infatti, non appena atterrati, in aeroporto ci sarà un agente assicurativo, appartenente alla compagnia Asistur, che proporrà tre differenti coperture assicurative valide, caratterizzate da tre massimali. Una arriva ad una cifra di circa ventimila euro per le spese mediche ed ha un costo giornaliero di poco più di 2.30 euro; la meno cara ha un massimale di quattromila euro e un premio giornaliero di 1.56 euro. In effetti, non sono delle opzioni molto convenienti, sebbene in caso di emergenza facciano comunque la loro parte, pertanto meglio ricorrere ai servizi di qualche compagnia in Europa, anche in virtù del gap linguistico che ci si potrebbe trovare a dover colmare (i contratti delle polizze Asistur sono scritti solo in spagnolo e inglese).



In effetti, sebbene a detta del Ministero degli Affari Esteri italiano e del consolato cubano qualunque polizza serve allo scopo, è anche vero che alcune compagnie rendono noto che Cuba è esplicitamente esclusa dalle loro coperture. Meglio, quindi, chiedere chiarimenti prima della partenza o rivolgersi ad un’agenzia di viaggio specializzata.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!