Assicurazione sulla Vita e Prestiti Personali alle Agenzie Assicurative

Categorie: Assicurazione Vita, News | 18/01/2010

In alcuni casi, è possibile chiedere un prestito alla propria compagni assicurativa, a patto che con essa si sia stipulata una polizza facente parte del ramo vita. In effetti, l’assicurazione non fa altro che anticipare una parte della cifra che sarà comunque dovuta all’assicurato, allo scadere del contratto. Talvolta quest’operazione è realmente vantaggiosa, ma per usufruirne bisogna avere sottoscritto uno dei seguenti tipi di accordo:

  • polizza mista. È la più comune, quella in cui all’assicurato viene corrisposta una somma entro una data definita, in caso di morte vengono rimborsati gli eredi.
  • Polizza risparmio controassicurata. Simile al meccanismo della polizza mista, il prestito viene concesso solo se è prevista la restituzione dei premi agli eredi, in caso di morte.
  • Polizza a vita intera. È un prodotto poco diffuso, dalla durata limitata ad una decina d’anni, prevede il pagamento di una rendita agli eredi solo in caso di morte.

Di sicuro, però, chiedere un finanziamento alla compagnia assicurativa è molto più facile che chiederlo ad una banca o ad una finanziaria, poiché non sono richieste garanzie specifiche. L’importo massimo ottenibile è pari al valore di riscatto lordo nella data in cui si effettua la richiesta. Attenzione però, poiché alcune compagnie si trattengono comunque una percentuale, anche se minima: di conseguenza, non si otterrà il 100% del valore e potrebbe anche non essere più conveniente ricorrere a questo genere di operazione finanziaria.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!