Assicurazioni per Omosessuali, ecco i Primi Prodotti Specializzati

Categorie: News | 07/08/2012

assicurazione omosessuali 150x150 Assicurazioni per Omosessuali, ecco i Primi Prodotti SpecializzatiNovità importanti per il mondo assicurativo spagnolo grazie alle coperture assicurative ideate da LipSeguro per persone dichiaratamente lesbiche, gay, transgender o bisessuali.
Si tratta di un’assicurazione nata in seguito ad un accordo preso tra il Grupo Concentra e ReservasGays.com e presentata di recente a Siviglia.

Bisogna sottolineare, in effetti, che le coperture offerte dalla compagnia sono per tutti, indipendentemente dall’orientamento sessuale o dalla propria identità di genere ma prevedono delle interessanti clausole non comunemente inserite in questo genere di prodotti.

Ad esempio, se un assicurato dovesse contrarre il virus dell’Hiv potrà ugualmente procedere al rinnovo della polizza assicurativa, mentre altre compagnie ne prevederebbero la disdetta.
LipSeguro Salud, inoltre, comprende anche la copertura sanitaria per i bambini adottati, inclusi quelli nati da eventuale maternità surrogata o da tecniche di riproduzione assistita.

Tuttavia anche in Italia si sono iniziate a registrare delle simili iniziative, come quella attivata da Ace European Group Limited.
La società, infatti, raccogliendo il plauso della Rete Genitori Rainbow e del Circolo Arcigau Ottavio Mai di Torino, ha deciso di estendere lo sconto coniuge anche alle coppie omosessuali e non soltanto a quelle composte da conviventi eterosessuale o da persone sposate.

In passato, in effetti, erano state sollevate più volte delle rimostranze per la chiara discriminazione effettuata sebbene le compagnie assicurative avessero sempre indicato nella legislazione italiana, carente di strumenti per una più avanzata tutela, il motivo di tale ritardo.
Grazie all’interessamento del Circolo Arcigay di Torino e ad un team di esperti legali si è riusciti a diramare la faccenda, arrivando a sentenza positiva da parte della prima sezione civile della Suprema Corte di Cassazione. Un passo in più verso la strada dei diritti per tutti, senza distinzione di sorta.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!