Assicurazioni sulla Vita Rivalutabili

Categorie: Assicurazione Vita, Polizze Assicurative | 08/02/2010


Le compagnie assicurative propongono numerose soluzioni per il ramo vita, atte sia a candidarsi come veri e propri prodotti finanziari ad alto rischio ed elevato guadagno, sia come forme integrative per la pensione. Quando, durante gli anni ’80, l’inflazione in Italia era galoppante, le assicurazioni pensarono di immettere sul mercato polizze speciali, cosiddette rivalutabili, ovvero polizze che, anno per anno, consentono di rivedere condizioni contrattuali e premi. La rivalutazione delle polizze sulla vita avviene sulla base del rendimento del fondo gestito dalla compagnia, i famosi fondi a gestione separata.
Il meccanismo della rivalutazione assicura un certo grado di beneficio al cliente, che otterrà sempre una somma annuale maggiorata, anche se di entità minima.



Diciamo che i rischi sono quasi tutti a carico delle imprese assicurative piuttosto che dell’assicurato, poiché anche il tasso minimo di rendimento viene garantito al momento della stipula del contratto.
Ad ogni modo l’assicurato ha solo in parte diritto al rendimento del fondo, che comunque alimenterà il profitto della compagnia assicurativa. Le rivalutabili sono quindi assimilabili a forme di risparmio per la costruzione di una vera e propria rendita futura.
Le polizze che prevedono, di norma, clausole sulla rivalutazione sono le Unit Linked, le Index Linked, le assicurazioni miste, quelle a rendita vitalizia e le Forme Pensionistiche Individuali.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!