Aumenti Senza Freni per le RC auto

Categorie: Assicurazione Auto | 15/12/2010


automobile 150x150 Aumenti Senza Freni per le RC autoL’aumento è sempre lì, senza che vi sia alcun dubbio. Quella antipatica cifra, spesso doppia, fa capolino da più di un foglio di giornale, pagina internet, rivista specializzata. Stiamo parlando delle percentuali che indicano i rincari subiti dalle polizze rc auto nel corso degli anni: un dato che non conosce mai battute di arresto ma che, anzi, è sempre in costante crescita. Dal 1994 al 2010, tanto per fare un esempio, stando alle informazioni raccolte ed elaborate dall’Adoc, i rincari sono addirittura del 173%. L’Adoc si è presa anche l’incarico di verificare quanto viene davvero corrisposto, nel resto d’Europa, per un premio rc auto. Le cifre sono davvero sconcertanti se, in media, un francese versa circa 222 euro alla propria assicurazione, un tedesco 172 euro ed un italiano ben 407 euro.



Già nei mesi passati la situazione era stata più volte denunciata da Antonio Catricalà, il presidente dell’Antitrust, che richiede maggiori controlli e l’avvio di una istruttoria nei confronti di tutte le società del settore, per mancanza di trasparenza nei confronti dei consumatori.

un problema, quello dei rincari rca, che non è stato risolto neppure con la seppur parziale liberalizzazione del settore, dato che sul mercato continuano a riflettersi le incongruenze interne delle società, troppo invischiate in compartecipazioni che non fanno certo bene dal punto di vista della concorrenza.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!