Banca dati Sinistri? Operativa da Gennaio

Categorie: Assicurazione Auto | 08/12/2010


isvap1 Banca dati Sinistri? Operativa da GennaioLa proposta fu avanzata, da parte dell’associazione nazionale imprese assicurative (ANIA), la quale si disse disposta a metter mano al portafogli – o meglio, fuor di metafora- a finanziare la costituzione di un’agenzia antifrode che, istituita presso il Ministero della Giustizia, avrebbe posto sotto controllo il settore delle assicurazioni rca.

Questo, al fine di prevenirne i continui rincari, anche grazie ad una più stretta osservazione dei meccanismi truffaldini, tra le motivazioni indicate da parte delle compagnie assicurative responsabili di aumenti del premio anche per gli assicurati virtuosi.



Si tratta, quindi, di un organo che porterebbe un beneficio indiscusso dal punto di vista di un consumatore, senza dimenticare che l’innovazione del settore sarebbe assolutamente positiva anche per le compagnie assicurative che, ad oggi, a causa di motivi legati alla tutela della privacy, non possono consultare agevolmente la banca dati già presente presso l’Isvap, l’istituto di vigilanza sul comparto.

Tuttavia, nonostante la validità del progetto, si è trattato di una difficile gestazione: ci sono voluti quasi sei anni per riuscire ad attivarlo e, solo ora, sembra che ci sia una data certa per l’inizio della nuova attività, fissata per gennaio 2011, almeno stando a quanto annunciato dal presidente dell’Isvap, Giancarlo Giannini, nei giorni scorsi in audizione presso la Commissione Finanze della Camera.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!