Caratteristiche delle Imprese Assicurative in Liquidazione

Categorie: Leggi e Fisco | 11/04/2012

liquidazione assicurazioni 150x150 Caratteristiche delle Imprese Assicurative in LiquidazioneNon è raro sentir parlare di imprese in liquidazione ma non è detto che si sappia esattamente a cosa ci si riferisce in tali circostanze.
La liquidazione di una società è una procedura dovuta allo scioglimento della stessa in seguito ad una delle cause che sono riportate all’interno del codice civile.
Tutte le operazioni relative a ciò sono effettuate da parte di un liquidatore, o di un commissario, in modo che si possa realizzare quanto più possibile dall’attivo patrimoniale, procedendo al pagamento dei creditori grazie alle somme ottenute.

Se si fa riferimento al settore assicurativo si possono distinguere alcune cause di scioglimento di un’impresa assicurativa.


In genere si parla o di aziende d’assicurazione che, pur non trovandosi in uno stato di dissesto finanziario o patrimoniale, decidono ugualmente di non volere più esercitare l’attività, procedendo alla liquidazione volontaria; oppure ci si trova nella condizione definita di liquidazione coatta amministrativa che si verifica quando una società presenta delle gravi carenze strutturali, organizzative, patrimoniali, economiche e finanziarie, senza contare gli eventuali episodi legati alla violazione della legge o ad irregolarità amministrative.

Nel caso in cui avvenga una liquidazione volontaria, spetterà all’assemblea dei soci provvedere alla nomina di uno o più liquidatori. Verranno quindi definiti i poteri dei liquidatori stessi e i criteri in base ai quali deve avvenire la liquidazione.
Nel caso in cui si arrivi alla liquidazione coatta amministrativa sarà l’autorità di vigilanza, l’Isvap, a nominare uno o più commissari liquidatori e anche un comitato che avrà il compito di sorvegliare sul corretto svolgimento delle operazioni di liquidazione.
Le direttive da seguire saranno quelle impartite dalla Autorità.

In tutti e due i casi, comunque, la compagnia non potrà più svolgere le attività assicurative e non si potrà neppure procedere con la stipula di nuovi contratti di assicurazione né si potranno prorogare quelli già esistenti.
Le uniche operazioni che si potranno compiere riguarderanno, in realtà, gli atti necessari per giungere alla liquidazione come premesso.

In entrambi i casi, le autorizzazioni all’esercizio dell’attività assicurativa vengono meno e all’impresa in liquidazione (volontaria o coatta) è inibita l’assunzione di nuovi rischi, non è cioè possibile stipulare nuovi contratti di assicurazione o prorogare quelli esistenti e devono essere compiuti dagli organi della liquidazione soltanto gli atti necessari al raggiungimento delle finalità liquidatorie indicate in premessa.

Sul sito internet dell’Isvap si potrà prendere visione di tutte le imprese assicurative poste in liquidazione coatta amministrativa o in liquidazione volontaria.
La sezione è organizzata per categorie: si avrà, quindi, un elenco con tutte le imprese in liquidazione coatta amministrativa , divise tra quelle con sede legale in Italia e autorizzate all’esercizio e quelle con sede legale in Italia ma non autorizzate all’esercizio dell’attività assicurativa; e quelle con sede all’estero, anch’esse ripartite tra società autorizzate e non all’esercizio nel nostro Paese.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!