Chartis si fa in Tre

Categorie: News | 30/01/2012

Chartis 150x150 Chartis si fa in TreLa compagnia assicurativa Chartis ha deciso di dividersi in tre, così da potersi meglio organizzare su scala geografica.
Le nuove divisioni corrisponderanno quindi alle Americhe, all’Asia e alla cosiddetta EMEA, ovvero Europa, Medio Oriente e Africa. Per ciascuna divisione vi sarà un referente unico, in modo tale che, come dichiarato dal ceo del gruppo Peter Hancock, sarà più semplice gestire la società in modo efficiente.

Peter Eastwood, attuale presidente e ceo per le regioni USA e Canada passerà, ad esempio, ad assumere il controllo dell’intera divisione Americhe, la quale sarà organizzata per comprendere Stati Uniti e Canada, America Latina e isole Bermuda.

A Jose Hernandez, da presidente e ceo avrà la responsabilità di gestione dell’intero continente asiatico, comprendente anche il Giappone e la zona del Pacifico.
Robert Schimek, invece, dovrà avere cura della regione EMEA, tra le più complesse da gestire vista anche la particolare congiuntura economica.

Nuove nomine anche per Alexander Baugh, chiamato a ricoprire il ruolo di chief risk officer nonché quello di responsabile della pianificazione strategica, il quale risponderà a Sid Sankaran, chief risk officer di AIG.
Le modifiche apportate alle divisioni confermano, comunque, il processo già avviato da un anno di semplificazione organizzativa, così da poter far riferimento ad un unico top manager per ciascuna area.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!