Check Box e Liberalizzazione delle Assicurazioni Auto

Categorie: Assicurazione Auto | 31/01/2012

assicurazione liberalizzazioni 150x150 Check Box e Liberalizzazione delle Assicurazioni AutoPer poter risparmiare sulle polizze assicurative auto vi sono senza subbio diverse possibilità e, fra queste, spicca una che è legata alle innovazioni tecnologiche in materia. Si tratta del check box, anche noto come “scatola nera”, un dispositivo apposto sul proprio veicolo per poter monitorare lo stile di guida e poter avere un riscontro diretto delle dinamiche di un incidente.

Le compagnie assicurative offrono, molto spesso, degli sconti significativi a tutti i clienti che scelgono di installare questo dispositivo, oltre ad offrire anche delle interessanti garanzie aggiuntive, visto la grande importanza che rivestono i dati forniti dall’apparecchio.
Così facendo, infatti, non soltanto si ottengono delle informazioni sempre veritiere circa il verificarsi di un incidente ma si evita anche il verificarsi di truffe ai danni delle compagnie assicurative.

Le scatole nere che vengono fornite da parte delle società di assicurazione sono in grado di registrare un gran numero di dati, come ad esempio la velocità del veicolo, la sua direzione, le frenate effettuate e così via, dando un contributo decisivo nella determinazione della dinamica di un sinistro.

Dal punto di vista degli sconti, è utile essere a conoscenza del fatto che è possibile ottenere fino ad un 30% in meno sul premio e che la scelta può ricadere su un ampio numero di compagnie assicurative, visto che i prodotti che includono questo tipo di soluzione sono aumentati in modo esponenziale.
D’altra parte, il check box è impiegato con successo anche per la determinazione dell’importo del premio nelle polizze a km, visto che possono monitorare il numero di km percorsi dall’auto e, in base ad essi, calcolare il costo della polizza rc.

Nel nostro Paese, ad oggi, sono già 170 mila gli utenti che hanno deciso di installare la scatola nera, ottenendo uno sconto medio del 20%. Si stima che questo genere di soluzione, da incentivare, potrebbe portare – sul lungo periodo – ad una diminuzione degli incidenti falsi, con conseguente diminuzione delle tariffe assicurative. Tra le compagnie che presentano un maggior numero di prodotti con installazione di check box ricordiamo sicuramente la Allianz, Sara e Unipol, ma non sarà difficile trovare ulteriori offerte magari sul web.

D’altra parte, anche la bozza presentata dal governo circa le liberalizzazioni auto prevede che si passi all’installazione del dispositivo esclusivamente a carico della compagnia assicurativa stessa, la quale sarà tenuta a praticare uno sconto sulla polizza rca. In tal senso si stima che il progetto potrà avere come modello quello già implementato in passato dall’Isvap, in cui 13 compagnie hanno installato le scatole nere su base provinciale, praticando uno sconto fisso del 10%.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!