Cineas e le Assicurazioni contro le Calamità Naturali

Categorie: Polizze Assicurative | 02/06/2012

assicurazione calamità 150x150 Cineas e le Assicurazioni contro le Calamità Naturali Il terremoto accaduto in Emilia Romagna è significativo per quanto riguarda l’applicazione del decreto legge 59, appena modificato da parte del governo.
Proprio la tempistica ha portato ad alcune reazioni molto forti e soprattutto negative, il che rafforza l’idea di chi sostiene come cambiamenti del genere non possano essere effettuati se non in modo graduale, sostenendo e sensibilizzando l’opinione pubblica.

Per il momento, inoltre, come fa notare il presidente di Cineas, Adolfo Bertani, il decreto legge si limita a dichiarare il principio secondo il quale lo Stato non interverrà più nel risarcimento dei danni provocati da calamità naturali, come sismi e alluvioni, ma non mostra quali sono le strade alternative da percorrere.

È importante, quindi, che la vecchia cultura assistenzialista trovi un naturale sbocco in una cittadinanza più attiva e matura, in grado di gestire autonomamente le problematiche legate alle difficoltà anche straordinarie, tuttavia ciò diventa impossibile se non si creano delle alternative soddisfacenti e un’informazione adeguata.

Stando alle dichiarazioni di Bertani, senza dubbio il decreto potrà essere migliorato, in particolare per quanto riguarda il rapporto con le compagnie d’assicurazione.
Bisognerà agire, in special modo, sui massimali assicurativi che, attualmente, sembrano essere fermi intorno ai 7 miliardi di euro, una cifra non sufficiente alla copertura di avvenimenti sismici come quello verificatosi in Abruzzo.

Infine, in aggiunta a ciò, per evitare che le compagnie assicurative si dirigano solo verso quelle aree dai rischi migliori, evitando le zone maggiormente a rischio, sarebbe opportuno che lo Stato leghi le polizze assicurative contro le calamità naturali alle polizze assicurative rischio incendio sull’abitazione.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!