Circolare senza Assicurazione a Cosa si va Incontro?

Categorie: News | 16/01/2018

La circolazione senza l’assicurazione è un fenomeno che sta letteralmente dilagando negli ultimi anni, con non pochi rischi. Si sa che la polizza assicurativa è una delle voci che pesa di più nel bilancio di una famiglia italiana. Ma non sottoscriverla cosa comporta?

assicurazioni auto Circolare senza Assicurazione a Cosa si va Incontro?

Sappiamo ormai tutti fin troppo bene che l’assicurazione è obbligatoria soprattutto per quanto riguarda la copertura di base, ma sempre di più sono le persone che circolano senza una polizza in corso di validità. Ciò che troppo spesso si trascura è il fatto che non si parla solamente delle auto ma anche di altri veicoli.

Protegge non solamente dai danni subiti dal mezzo e dalla persona, ma anche quelli effettuati ai terzi. I massimali devono essere sempre particolarmente alti intorno ai 6 milioni di euro per danni alle persone e 1.5 quasi per quanto riguarda le cose. Ma ora cerchiamo di capire concretamente quali sono i rischi per coloro che scelgono di circolare senza polizza assicurativa.

In occasione di un controllo, sono diversi i rischi a cui si va incontro: da quando è decaduto il tacito è tornata responsabilità dell’assicurato rinnovare la propria polizza, c’è una tolleranza di soli 15 giorni dopo la scadenza per poter effettuare il rinnovo. Oltre al fermo dell’auto, si incorre in un’ammenda salata fino ad oltre 3000€. Ci sono però dei casi in cui si può sfruttare una riduzione: 25% se si paga entro 15 giorni, 75% se viene demolito il mezzo entro 30 giorni o viene attivata una nuova polizza.

Se si vuole sbloccare il proprio mezzo dal sequestro, si deve pagare la multa entro 60 giorni o le spese sostenute per la custodia del mezzo, oltre che il premio assicurativo per almeno 6 mesi. Ciò che in molti ancora non sanno è che non si deve esporre il tagliando assicurativo sul proprio parabrezza, ma comunque la polizza deve essere sottoscritta (e viene rilasciato un foglio che attesta l’avvenuta copertura). Tutti i controlli a livello assicurativo ormai si fanno interamente on line, la digitalizzazione ha sì i suoi vantaggi, ma sono sempre di più le persone che non la sottoscrivono.

Per quelle compagnie assicurative che lo offrono, la cosa migliore sarebbe il pagamento a rate…

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!