Come Funziona la Denuncia per la Responsabilità Civile Prodotti

Categorie: Polizze Assicurative | 18/04/2012

RC Prodotti 150x150 Come Funziona la Denuncia per la Responsabilità Civile Prodotti Nel caso in cui si dovesse aver stipulato una polizza assicurativa di responsabilità civile per i prodotti sarà interessante e utile sapere come comportarsi nel caso in cui si debba effettuare una segnalazione in proposito.
In effetti, la comunicazione al proprio assicuratore deve essere assolutamente tempestiva, possibilmente per mezzo di una raccomandata con avviso di ricevimento, meglio ancora se poi si provvede ad anticiparne il contenuto via fax o via email.

All’interno della segnalazione devono essere presenti il tipo e il numero di polizza assicurativa, la data e possibilmente l’ora del sinistro, le cause e le modalità con cui è avvenuto l’incidente, la descrizione accurata del prodotto difettato compresa la destinazione d’uso, le persone eventualmente interessate dal sinistro per le quali si provvederà ad allegare un reclamo scritto, la copia di tutta la corrispondenza che dovesse essere intercorsa con i danneggiati.

Insieme a questa documentazione è opportuno presentare tutti gli atti, anche giudiziari, che fossero nelle proprie disponibilità in modo da raccogliere quanti più elementi è possibile a supporto della propria difesa ed esplicitando le eventuali perplessità affinché vengano eseguite nuove analisi o nuovi accertamenti.
Tutti gli atti di citazione eventualmente ricevuti dovranno essere trasmessi alla compagnia assicurativa in originale ma è bene mantenerne una copia.

Sarà compito dell’assicuratore praticare tutte le strade possibili, a cominciare dalla gestione della vertenza per via extragiudiziale, per poi giungere alla sede legale, sia penale sia amministrativa.
La gestione delle liti, d’altra parte, dovrebbe essere espressamente formalizzata all’interno del documento consegnato al momento della stipula.
Se non si avrà alcuna responsabilità in merito ai difetti riscontrati nel prodotto allora ci si difenderà nelle sedi opportune mentre, in caso contrario, si concorderà con la controparte e con la compagnia assicurativa la definizione delle responsabilità e la quantificazione del danno da dover risarcire.

Potrebbe darsi che nel contratto assicurativo stipulato via sia anche la cosiddetta garanzia recall, ovvero il ritiro dei prodotti difettosi. In aggiunta a quanto detto fin’ora, in tal caso, si dovrà anche provvedere alla consegna di ulteriori documenti come una relazione estremamente dettagliata nella quale si indicano con dovizia di particolari i motivi che spingono al ritiro di un prodotto dal mercato. Si dovrà redigere, inoltre, un piano del ritiro del prodotto con tutte le indicazioni relative a quantità e modalità operative e non si dovrà dimenticare di allegare una copia, qualora presente, del provvedimento di ritiro prodotto se previsto da parte di un’Autorità.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!