Corte di Cassazione e Nuovi Pronunciamenti circa gli Infortuni sul Lavoro

Categorie: Leggi e Fisco | 07/01/2012

corte cassazione 150x150 Corte di Cassazione e Nuovi Pronunciamenti circa gli Infortuni sul LavoroLa Corte di Cassazione si è pronunciata in merito a delle specifiche circostanze che potrebbero verificarsi in seguito ad un infortunio sul lavoro di un dipendente per meglio l’applicazione stessa della normativa.
Ad esempio, si può considerare del tutto irrilevante la circostanza secondo la quale, al momento dell’infortunio, il datore di lavoro sarebbe in carcere piuttosto che in azienda.


Infatti, la legge prevede che vi sia una delega formale ad un dipendente di fiducia del proprietario, il quale dovrebbe sostituire nelle funzioni il datore di lavoro stesso.
Con questo atto, d’altra parte, si potrebbe ottenere l’esonero della responsabilità piena rispetto alla sicurezza e alle norme circa la salute degli operai al lavoro in regime di subordinazione.

La Corte di Cassazione si è pronunciata circa tale eventualità in seguito alla richiesta avanzata da un datore di lavoro tradotto in carcere nel momento in cui si sarebbe verificato un incidente presso la propria azienda.
Questa eventualità, dunque, non può essere una causa che costituisce un motivo di esenzione di responsabilità per il titolare dell’impresa, se non nei limiti illustrati in precedenza.

La suprema Corte ha quindi obiettato che il ricorso presentato per il fatto specifico fosse piuttosto privo di fondamento e del tutto irrilevante la circostanza secondo la quale il titolare della ditta si trovasse in carcere al momento dell’infortunio, non avendo predisposto alcuna delega, unico atto con il quale avrebbe potuto non essere imputabile di piena responsabilità in merito alla circostanza verificatasi.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!