Cos’ è l’ Assicurazione di Responsabilità Civile per i Cacciatori

Categorie: Leggi e Fisco | 07/01/2012

assicurazione cacciatori 150x150 Cos è l Assicurazione di Responsabilità Civile per i CacciatoriChi pratica attività venatorie lo sa: assicurarsi è importante perché si potrà dover rispondere, altrimenti, con il proprio patrimonio personale in caso di danni a terzi durante le battute di caccia.
D’altra parte l’obbligo è sancito dalla legge, così che la sottoscrizione di questo genere di prodotto includa un’indennità per l’assicurato che non dovrà più rispondere personalmente dei danni eventualmente causati in modo involontario nei confronti di terze parti, lesioni personali e decesso inclusi.
La normativa può essere consultata leggendo l’art. 12 comma 8 della Legge 11/02/1992 n. 157.
Tuttavia, potrebbe anche verificarsi il caso in cui a provocare un danno non sia un cacciatore assicurato o riconosciuto: chi tutelerà allora le vittime?
Per questo genere di sinistri è stato previsto un Fondo di Garanzia per le vittime della caccia, grazie al decreto legge n. 209 7/9/2005, gestito con un’attenta vigilanza compiuta da parte dei Ministeri e degli enti competenti.
Purtroppo, si tratta comunque di una casistica di incidenti piuttosto difficile da gestire, vista anche l’estrema varietà con cui si possono presentare.


Con questo Fondo, attraverso le compagnie assicurative preposte allo scopo, si provvede al risarcimento di tutti quei danni che siano stati compiuti sia da cacciatori non identificati, come detto in precedenza, sia da cacciatori che non dovessero possedere l’assicurazione obbligatoria di responsabilità civile. Il Fondo si attiva anche nel caso in cui ad esercitare le attività venatorie sia un’impresa che, al momento del sinistro, sia stata posta in liquidazione coatta.

Un danno viene risarcito secondo quelli che sono i minimi previsti sempre dall’articolo 12 al comma 8.
Per poter ricevere tale risarcimento si dovrà inoltrare apposita richiesta presso la compagnia d’assicurazione competente a seconda del territorio: quest’informazione è facilmente raggiungibile attraverso il sito internet www.consap.it. Anche alla Consap Spa, inoltre, spetterà ricevere una copia della domanda inoltrata, in quanto gestore del fondo di garanzia.

La documentazione da allegare include una copia della licenza di caccia, la copia dei versamenti effettuati per praticare l’attività venatoria, il referto del pronto soccorso, i certificati che attestino l’ingessatura e la rimozione della stessa (quando presenti), la copia della cartella clinica, un referto medico che attesti l’avvenuta guarigione.
Se nell’incidente fossero stati coinvolti anche dei cani si dovrà allegare in aggiunta un certificato veterinario, l’eventuale pedigree, il certificato del tatuaggio dell’Usl, il certificato di cancellazione dell’animale dall’Usl.

Nel caso in cui si fosse verificato il furto o la rapina o lo scoppio del fucile, si dovrà includere una copia della denuncia inoltrata presso le pubbliche autorità, la copia della denuncia del possesso dell’arma con cancellazione, il certificato di chiusa inchiesta emesso dalla Procura.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!