Crisi Economica e Occupazione Giovanile Vanno di Pari Passo

Categorie: News | 17/10/2014

Ormai non serve più dire che l’Italia è in profonda crisi economica perché questo ormai si sa molto bene, così come si sa altrettanto bene che l’occupazione giovanile ci fornisce dei dati particolarmente allarmanti. Cosa farà l’Italia per porre rimedio a questa situazione?

Giovane disoccupato Crisi Economica e Occupazione Giovanile Vanno di Pari Passo

I dati che sono stati forniti dal secondo trimestre 2014 sono a dir poco tragici: risultano infatti essere circa 2 milioni i giovani senza lavoro tra i 25 ed i 34 anni; nel corso degli ultimi anni è questo il numero di posti di lavoro che è stato perso dai giovani ed è una cifra a dir poco allarmante.

Ovviamente non bisogna restringere la crisi economica solamente a questa categoria di lavoratori ma è piuttosto una crisi abbastanza sistematica ed estesa.

Come ha affermato lo stesso Renzi in modo molto schietto, è assai difficile che prima del 2018 la disoccupazione giovanile possa scendere sotto le due cifre; il Jobs Act sarà un provvedimento molto importante perché dai suoi effetti ci si aspetta molto, quella scossa che il paese cerca da diverso tempo.

Lo scopo è infatti quello di rendere più vantaggiosi per i datori di lavoro i contratti a tempo indeterminato e favorire così l’occupazione che con i contratti a termine non si può avere; contratto unico a tutele crescenti, questo è il nuovo tipo di contratto che vuole proporre il Governo.

Non resta che attendere le prossime settimane per capire ciò che il Governo vuole mettere sul piatto per migliorare questa situazione di crisi economica che grava inevitabilmente soprattutto sulle famiglie.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!