Crisi per i Broker nel Settore Edile

Categorie: News | 18/12/2011

Broker 150x150 Crisi per i Broker nel Settore EdileSi è tenuto il 16 dicembre il workshop “Gli effetti della crisi economica sul settore degli appalti pubblici: aggiornamenti e prospettive” voluto fortemente da Olimpia Insurance Broker per dare voce e visibilità alle aziende che operano nel settore edile e lanciare così un grido d’allarme sul tema molto importante dei lavori pubblici.
La crisi economica, a quanto pare, sta mettendo alla prova la tenuta degli intermediari e dei broker assicurativi, creando una frattura tra il ruolo da sempre mantenuto e i clienti. Una sorta di intermediazione spezzata che porta ad un peggioramento delle condizioni nelle quali si lavora nel settore.


Senza una forma di costante intermediazione, inoltre, si vengono a creare delle circostanze per cui la prassi contrattuale include quelle che, fino a poco tempo prima, venivano considerate delle condizioni particolari e difficili da accettare.
Il risultato è un più forte indebitamento, causato da una difficoltà di accesso alle fidejussioni assicurative. Una strada obbligata, insomma, che porta dritta alle banche, incidendo in modo netto sulla liquidità.
Così facendo, tuttavia, l’unica vera soluzione è quella di trovarsi difronte ad un sistema che si avvita su se stesso, soffocando l’iniziativa del privato.

Le compagnie assicurative, infatti, sono sempre meno favorevoli ad accettare determinate richieste, chiedendo nel contempo delle garanzie ampie che vanno di pari passo con una rigidità molto forte nella valutazione dei singoli casi.
Cala anche la propensione al rischio da parte dei riassicuratori, sia per motivi esterni, rintracciabili in una minore affidabilità delle imprese, sia per motivi interni, per una maggiore esposizione al rischio a causa delle politiche adottate in passato.
Perciò è indispensabile trovare delle soluzioni e delle exit strategy che, con il contributo di tutti, riescano a risollevare un settore altrimenti avviato verso crisi certa.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!