Direct Line Svela: i primi Critici degli Automobilisti sono i loro Passeggeri!

Categorie: Assicurazione Auto, News | 13/10/2012

direct line 150x150 Direct Line Svela: i primi Critici degli Automobilisti sono i loro Passeggeri! Direct Line, la più grande compagnia di assicurazione operante sul web, ha condotto una ricerca sullo stile di guida degli italiani, scoprendo che ben il 56% degli automobilisti viene criticato prima di tutto dal proprio passeggero.

La richiesta principale effettuata è quella di moderare l’andatura, avanzata dal 15% del campione, seguita a ruota da quella di mantenere la distanza di sicurezza (10%). L’8%, infine, domanda attenzione al comportamento degli altri automobilisti in strada, colpevoli a propria volta di guida poco sicura.
Il 36% del campione, comunque, reagisce facendo finta di niente dal momento che si ritiene in grado di sopportare il noioso passeggero al quale è abituato, ma il 17% preferirebbe poter fermare l’auto e far scendere il compagno di viaggio pur di evitare la seccatura di continui richiami.

Curioso è notare come il 7% degli avvertimenti riguarda il parcheggio appena effettuato mentre il 5% sono inerenti alla scarsa attenzione mostrata alla guida per l’uso del cellulare.
Non mancano avvertimenti più “tecnici”, come quello di scalare di marcia o di guardare ai segnali stradali durante la guida.

Non manca poi un 3%, per fortuna una piccola minoranza, che subisce una bella lavata di capo perché sorpreso a guardare un altro uomo o un’altra donna mentre è al volante. Ad essere più gelose sono le donne mentre per quanto riguarda il parcheggio sono gli uomini a far sentire più spesso la propria voce.

Quale che sia la richiesta del passeggero, tuttavia, è bene ricordare che essere attenti alla guida non è una misura opzionale ma necessaria per garantire la sicurezza propria e altrui: d’altra parte, un’eccessiva aggressività sarebbe ugualmente controproducente avendo come unico risultato quello di spingere il guidatore al litigio e dunque alla distrazione.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!