Economia: Ecco Cosa Prevede la Spending Review per il Settore della Sanità

Categorie: Leggi e Fisco | 03/09/2012

Tutti noi purtroppo sappiamo che ci saranno dei profondi tagli alla spesa pubblica e coinvolgerà tutti i settori dell’economia che ovviamente sarà per la maggior parte a discapito dei cittadini italiani; uno dei settori che certamente risentirà di più di questi tagli è quello della sanità già profondamente in crisi.

spending review sanità Economia: Ecco Cosa Prevede la Spending Review per il Settore della Sanità

Era inevitabile anche se si tratta di un settore già in crisi che la sanità finisse nella morsa della spending review, verranno infatti tagliate le spese sia nelle aziende ospedaliere e negli Istituti di Ricerca, e dove qui ci fossero sia la figura del direttore sanitario che quella del direttore sanitario di presidio una delle due andrà eliminata e le funzioni accorpate nell’altra.

In questo modo verranno licenziate persone che ricoprono ruoli non più legittimi ma questo significa anche una notevole diminuzione del numero di posti di lavoro; sarà la Corte dei Conti a verificare se nelle varie aziende d’Italia si verificano proprio questo tipo di casi.

Ogni regione dell’Italia però dovrà anche cercare di eliminare nelle proprie strutture almeno 7000 posti letto,  soprattutto per quanto riguarda le regioni che hanno i propri conti sanitari in rosso come Lazio, Campania, Piemonte, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia; e queste potranno anche aumentare l’addizionale IRPEF fino all’1.1 %.

Per quanto riguarda invece le ricette mediche, il dottore non dovrà più metterela marca del farmaco ma dopo la diagnosi dovrà inserire solamente il principio attivo contenuto in esso, solo con una spiegazione il medico potrà indicare una specifica marca.

Solo il settore sanitario prevede un risparmio di quasi 8 miliardi nei tre anni dal 2012 al 2014, questo tipo di provvedimento che include la diminuzione dei letti, ha riscosso un parere molto positivo dall’Unione Europea ma inevitabilmente i cittadini non ne sono contenti visto che i servizi per loro diminuiranno.

I posti di lavoro a rischio a causa della spending review non sono pochi, sono circa 200.000 soprattutto nelle farmacie di tipo privato a causa del fatto che il numero dei farmaci verrà sensibilmente diminuito, e gli accertamenti diagnostici diventeranno mutuabili e così i cittadini dovranno trascurare la propria salute.

Un  provvedimento senza precedenti che porta ancor più nello sconforto il popolo italiano.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!