Economia: Ecco i Nuovi Tagli Proposti da Monti

Categorie: Leggi e Fisco | 17/10/2012

La nostra economia in questi ultimi mesi viene stravolta da vari provvedimenti previsti dal Governo Monti, proprio come avverrà nel caso dei tagli di circa 12 miliardi di euro, anche se non è stata fatta una vera e propria manovra, stanno arrivando i tagli che tutti noi ormai ci aspettavamo.

tagli alla sanit nella legge di stabilit Economia: Ecco i Nuovi Tagli Proposti da Monti

Sanità e trasporti ad esempio sono due dei settori della nostra economia che molto probabilmente risentiranno di più dei tagli visto i tagli che le autorità vogliono applicare:  se non verranno garantiti i servizi minimi ai cittadini, i disagi saranno certamente profondi e porteranno ad ulteriori proteste e manifestazioni.

Tra i vari obiettivi ci sono diversi punti nella nostra economia: tutti ormai sappiamo che a partire dall’anno prossimo l’IVA salirà di un punto e non due come si era pensato all’inizio; un altro obiettivo molto importante è quello di cercare di destinare un cospicuo fondo agli esodati così da poter aiutare la loro situazione sempre più in bilico.

Alcuni interventi dovrebbero riguardare anche i lavori socialmente utili, ma anche i pagamenti della pubblica amministrazione sono tra gli scopi della nuova legge di stabilità; il Commissario Anticorruzione dovrebbe essere la nuova figura più importante del nostro panorama economico, per valutare al meglio l’integrità delle amministrazioni pubbliche.

Trecento milioni circa verranno stanziati per far sì che la manutenzione straordinaria ANAS delle strade e non solo possa continuare senza problemi: 159 milioni alla Campania perché sono soldi che le spettavano già da diversi anni, e 130 milioni per tutti quei comuni che si trovano attualmente in una situazione di dissesto.

Per gli scioperi fatti in modo irregolare saranno ridotte le multe applicate visto che si dimezzano dai 5 mila euro che erano previsti ai 2500 euro che verranno applicati ora; il budget dedicato alle Università dovrebbe crescere su base annua anche se di poco, si parla infatti di circa il 3%.

Tra gli altri provvedimenti troviamo l’IMU pagato anche dalla Chiesa, la tassazione delle pensioni di guerra, ma ci saranno anche minori fondi per la sanità e per le regioni; salvo clamorosi cambiamenti questi dovrebbero essere i provvedimenti definitivi applicati alla nostra economia. Questa dovrebbe diventare la nuova legge di stabilità del 2012.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!