Economia: Ecco la Nuova Legge di Stabilità 2013

Categorie: Leggi e Fisco | 10/10/2012

Si è sentito molto parlare in questi ultimi giorni della nuova legge di stabilità 2013 e finalmente è stata approvata ma questo non significa che ci siano buone notizie per noi italiani o comunque delle buone prospettive per il futuro; ecco i punti principali che riassumono i provvedimenti presi dalle nostre autorità.

mario monti e decreto legge stabilit 2012 2013 Economia: Ecco la Nuova Legge di Stabilità 2013

E’ stato mantenuto l’impegno preso nei confronti dell’Unione Europea di arrivare al pareggio di bilancio per la fine del prossimo anno; l’IRPEF sui redditi viene applicata una minore percentuale entro i 28 mila euro, e passa dal 27 al 26 mentre chi guadagna al massimo 15 mila il 22 invece che il 23%.

L’aumento dell’IVA che era stato già previsto per il prossimo anno non è stato eliminato ma solamente dimezzato infatti non si alzerà del 2% ma solo dell’1% passando dal 21 al 22% a partire dal 1° luglio 2013: per quanto riguarda invece la spesa pubblica, che permetterà di risparmiare molto quest’anno ed il prossimo.

Anche l’illuminazione pubblica in Italia verrà modificata e resa molto più moderna, nel settore sanitario invece è stato travolto da profondi tagli visto che sono state modificate le spese per servizi, dispositivi e farmaci; tagli previsti anche per le consulenze informatiche e le spese riguardanti gli immobili dello stato.

Un altro punto previsto in questo provvedimento è la tassazione delle transazioni, verranno fatti anche maggiori controlli per quanto riguarda i bilanci locali; è stato inoltre dimezzato il compenso dato a coloro che assistono portatori di handicap nei loro giorni di permesso.

Il ministro dell’Economia si è reso anche disponibile a prendere una decisione e cioè disporre circa 100 miliardi di euro per supportare e cercare di risolvere la situazione degli esodati; nuove risorse dovrebbero essere stanziate anche per il settore del trasporto pubblico, si tratta di 800 milioni per le ferrovie e 300 per le strade.

La disciplina ed il testo della normativa dell’IMU sono stati appositamente modificati, soprattutto per quanto riguarda tutte quelle attività non commerciali che dovrebbe permettere un normale prelievo della tassa già dal 2013.

Ci sarà una nuova figura nel nostro mondo politico e cioè il Commissario anti corruzione per poter valutare al meglio e richiedere accertamenti sulle amministrazioni pubbliche ed il loro operato.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!