Governo: i Soldi agli Insegnanti non si Toccano, per Ora

Categorie: News | 08/01/2014

Si è parlato molto nei giorni scorsi dei famosi 150 euro in più che erano stati dati agli insegnanti con il vecchio provvedimento e che si volevano togliere con il nuovo, ma il Governo sembra proprio aver cambiato idea per una volta a favore degli italiani.

fisco e imprese Governo: i Soldi agli Insegnanti non si Toccano, per Ora

Per la questione degli scatti erano stati dati 150 euro al mese ad alcuni insegnanti che il Governo sembrava voler togliere loro ma fortunatamente questo non succederà, è stato infatti convinto in extremis l’esecutivo a non mettere in pratica tale provvedimento; dopo una lunga riunione molto simile ad una trattativa sono state salve le buste paga degli insegnanti, almeno per il momento.

Gli insegnanti infatti non dovranno restituire allo Stato i 150 euro al mese che erano stati dati loro nel 2013 per la questione degli scatti, tenendo presente poi che attualmente il Ministro dell’Economia è al lavoro per trovare una soluzione che sia completa e allo stesso tempo definitiva.

Dalle infrastrutture e da Renzi, sono arrivati subito i complimenti per la decisione presa in merito alla questione, a sostegno di questa iniziativa del Governo ha voluto sottolineare anche il fatto che gli ultimi dati ISTAT sulla disoccupazione sono davvero allarmanti e che bisogna necessariamente mettersi al lavoro per riuscire a risollevare le sorti del nostro paese.

La scuola ha sicuramente subito tagli in tanti settori, ma almeno per il momento gli insegnanti sono stati risparmiati anche se il precariato è ancora una delle piaghe più importanti non solo per la loro professione ma anche per l’intero mondo del lavoro.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!