Inquinamento Acustico e Motori: ecco gli Studi Direct Line

Categorie: Assicurazione Auto, News | 22/11/2012

direct line 150x150 Inquinamento Acustico e Motori: ecco gli Studi Direct LineStando a quanto analizzato grazie ad un’indagine del Centro Studi e Documentazione Direct Line, la più nota compagnia di assicurazioni online, quasi 1 italiano su 3 (pari al 32%) ritiene che i principali responsabili dell’inquinamento acustico urbano siano i motorini.
D'altra parte, non si può dimenticare che spesso proprio i ciclomotori sono in circolazione con marmitte modificate, estremamente più rumorose del dovuto.

Tra i rumori più fastidiosi con cui bisogna fare i conti nei centri abitati si segnalano, al secondo posto, i clacson delle auto; clacson che vengono usati in modo selvaggio specialmente nei tratti di strada più trafficati.

Al terzo posto, infine, di questa speciale classifica troviamo gli antifurto, rumori molesti soprattutto durante le ore notturne per il 16% degli intervistati.Disturba il 15% degli intervistati, invece, il rumore del traffico stradale, quello delle moto di grossa cilindrata e i decibel elevati prodotti dai mezzi che eseguono la raccolta del vetro.
Molto interessante, poi, è notare come l'età incida sulla percezione dei rumori più molesti.
Per esempio, secondo i dati raccolti da Direct Line, i motorini truccati sono un fastidio per il 28% degli under 25 mentre la percentuale sale a 43 se si analizzano le risposte date dagli over 45.

L'inquinamento acustico non può essere considerato un aspetto marginale del benessere percepito dai cittadini, anche se molto più di sovente, quando si parla di traffico il nostro pensiero va alla qualità dell'aria che respiriamo o allo stress subito mentre si è al volante.

L'inquinamento acustico, tuttavia, non dovrebbe mai essere sottovalutato anche se i danni causati non vengono facilmente riconosciuti dalla maggioranza delle persone.  Inoltre, non andrebbe sottovalutato l'impatto che i rumori forti possono avere sul grado di attenzione quando si è alla guida. Il suono del clacson può rivelarsi, per esempio, estremamente fastidioso per gli automobilisti bloccati nel traffico che perdono concentrazione e aumentano il grado di irritabilità, lasciandosi andare ad una guida più aggressiva e meno sicura.

Caos e rumori, un binomio che sembra essere imprescindibile dal panorama delle nostre città, non rappresentano un buon substrato per le attività quotidiane, minando il benessere individuale e innalzando lo stress percepito. Meglio evitare le zone più a rischio, magari vivendo in aree residenziali tranquille così da poter almeno riposare senza eccessivi rumori molesti.

jfdghjhthit45
email

Comments are closed.