L’ Isvap attua le Modifiche al Regolamento su Controlli Interni e Gestione del Rischio

Categorie: News | 10/08/2012

isvap 150x150 L Isvap attua le Modifiche al Regolamento su Controlli Interni e Gestione del RischioL’Isvap ha deciso di porre in pubblica consultazione lo schema previsto per il provvedimento inerente i controlli interni e la gestione dei rischi, al fine di modificare il Regolamento n. 20 del 26 marzo 2008.

Il sopracitato Regolamento era stato strutturato per l’organizzazione in materia di controlli interni, compliance, gestione dei rischi ed esternalizzazione delle attività svolte dalle compagnie di assicurazione.


Secondo la classica gestione dell’ente, eventuali commenti e osservazioni possono essere inviate direttamente all’Isvap entro il prossimo 21 settembre, inoltrando un’email all’indirizzo di posta elettronica modificheregolamento20@isvap.it

Grazie alle disposizioni contenute all’interno del Core Principle n.7 redatto dalla IAIS, sarebbero state previste delle integrazioni per migliorare e specificare i compiti dell’Organo amministrativo, specie per quanto riguarda deleghe e formazione ed è stato introdotto l’obbligo di predisporre un’apposita nota informativa periodica concernente tutti gli aspetti del governo societario.

Si tratta di disposizioni che dovrebbero servire a migliorare l’indirizzo strategico della compagine amministrativa, così come previsto da parte dell’articolo 2381 del Codice Civile, aumentando anche l’efficienza organizzativa e l’assetto complessivo delle compagnie di assicurazione.
Inoltre, si dovrebbe ottemperare, in questo modo, anche ad alcuni principi sanciti da parte di Solvency II, l’importante direttiva applicata a tutte le società finanziarie europee.

Richiedere un’informativa periodica, infatti, permette di anticipare il contenuto delle norme previste all’art. 51 della direttiva Solvency II, che chiede una relazione su base annuale così da poter effettuare una valutazione sul profilo di rischio delle imprese assicurative e sulla bontà del sistema di governance implementato.

Senza contare, infine, l’informativa periodica è già prevista dall’ordinamento legislativo nazionale per tutte le società quotate in Borsa.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!