L’ Isvap dice No a Nuovi Affari per City Insurance

Categorie: News | 05/07/2012

city insurance 150x150 L Isvap dice No a Nuovi Affari per City InsuranceL’Isvap ha detto “stop” all’acquisizione di nuovi affari per la Societatea de Asigurare Reasigurare City Insurance S.A.
Il provvedimento è il n. 2988 del 2 luglio 2012 e si riferisce all’acquisizione di nuovi impegni sul territorio della Repubblica italiana.

La decisione non è stata improvvisa. Infatti, per oltre un anno si è protratta un’istruttoria che è servita a compiere accertamenti ed ispezioni presso il rappresentante fiscale della City Insurance e presso 12 intermediari nazionali di cui la società si sarebbe avvalsa per la distribuzione dei prodotti.

In seguito a tali controlli sarebbe emersa l’esistenza di una governance solo fomale in Romania, mentre il centro operativo sarebbe stabile in Italia, dove la compagnia d’assicurazione ha raccolto quasi tutti i premi.

Il campo nel quale maggiormente la City Insurance ha fatto affari sarebbe quello delle garanzie fideiussorie oltre a quello, ma solo dal secondo semestre 2011, delle garanzie di responsabilità civile generale per gli enti pubblici territoriali e le aziende sanitarie locali.

Si tratta, quindi, di prodotti assicurativi dalle coperture particolarmente elevate le quali, nel caso in cui non venissero onorate, sarebbero completamente a carico dell’Amministrazione pubblica.

È per questo che, dopo aver tenuto nel conto le richieste ripetute di intervento da parte dell’Isvap nei confronti dell’equivalente autorità di vigilanza romena, la Insurance Supervisory Commission – ISC; richieste sempre evase, non si è potuto far altro che provvedere per altra strada alla soluzione del caso.

L’Isvap, quindi, ha considerato necessario provvedere all’adozione di un intervento di urgenza per impedire che possano essere commessi atti lesivi dei clienti italiani, così come concesso dal principio dell’home country control.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!