La Decadenza di Berlusconi Continua a Dividere il PDL

Categorie: News | 23/10/2013

In questi ultimi giorni sembravano che l’argomento venisse trascurato da tutte le autorità politiche, ma la decadenza di Silvio Berlusconi dalla sua carica sta seminando discordia anche nel partito fondato da lui il PDL che si è letteralmente diviso in due.

berlusconi 11 450x336 La Decadenza di Berlusconi Continua a Dividere il PDL

La prima cosa che genera discussioni è il tipo di voto da utilizzare per valutare una cosa così importante, sono in molti a dire che il voto palese non sia appropriato mentre altri lo vorrebbero perché più giusto; il pericolo del voto segreto infatti è che ogni parlamentare possa seguire i propri interessi invece di concentrarsi sull’importanza della decisione della decadenza di Berlusconi.

All’interno del PDL che dovrebbe sostenere in toto il proprio leader, è spaccato in due ed è anche per questo che alcuni non ritengono che la sua decadenza significhi la fine di un ventennio; a prescindere da tutto questo sembra lontana l’ipotesi di una divisione o di uno smembramento del partito.

La spaccatura è particolarmente pronunciata nel PDL, ma il problema fondamentale resta il fatto che eliminando Berlusconi dal Parlamento, così come sostengono alcuni, non si farebbe altro che eliminare buona parte dagli italiani che lo hanno votato più volte nel corso degli anni.

La questione è ancora apertissima e durerà almeno fino a quando non verrà dato il voto per la decadenza di Berlusconi, e c’è da scommettere che sicuramente diventerà una questione politica (se già non lo è diventata); dopo il voto si capirà anche il destino del partito oltre che del suo leader Silvio Berlusconi.

 

 

 

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!