La Legge di Stabilità 2012: Cosa Significa per la Famiglia?

Categorie: Leggi e Fisco | 29/08/2012

E’ tanto tempo ormai che si parla della Legge di Stabilità di questo 2012, ma cosa significa questa per la famiglia italiana? In pochissimi lo dicono ma c’è una sezione che ne parla, infatti ci sono diverse importanti misure a sostegno della famiglia.

legge stabilità La Legge di Stabilità 2012: Cosa Significa per la Famiglia?

Come primo passo, è stato prorogato il fondo per i nuovi nati fino al 2014, che è possibile ottenere presentando una domanda interamente compilata presso le banche, questo darà diritto ad accedere ad un prestito molto agevolato fino a 5.000 euro.

Ogni anno per ottenerlo si deve presentare la domanda entro il 30 giugno dell’anno successivo alla nascita o all’adozione, sono molte le banche che si sono rese disponibili a concedere questo tipo di finanziamenti alle famiglie, e che fino ad ora hanno concesso ben 127 milioni di euro in tutto: 26 mila garanzie presso 20 regioni italiane.

Il lato positivo di questo fondo è che non è necessario avere particolari requisiti di reddito per ottenerlo, e senza particolari motivazioni o giustificazioni per richiedere quella cifra all’istituto di credito.

Come un qualsiasi altro tipo di prestito c’è il tasso agevolato, deve essere poi rimborsato dal soggetto in base al classico piano di ammortamento che ha una durata massima di 60 rate mensili.

L’aspetto da non sottovalutare nonostante la legge di stabilità è che le famiglie italiane sono sempre più sommerse dai debiti e questo non fa altro che peggiorare la generale situazione economica non solo dell’intero paese ma anche dei singoli nuclei famigliari, sapendo però che l’unico aiuto concreto che viene dato per mantenere i propri figli è solamente questo.

In pchi però conoscono altre forme di aiuto molto utili per le famiglie: gli assegni per i nuclei famigliari che vengono dati a chi rientra in una determinata fascia di reddito, calcolato ovviamente anche in base al numero di componenti; la social card è invece quella che da agli over 65 40 euro mensili per fare la spesa o pagare le bollette (secondo loro).

In particolari casi sono previsti anche dei risparmi sulle bollette di luce e gas per questo 2012 però in questo caso la domanda deve essere presentata al proprio comune di residenza invece che alla sede INPS come devono fare i lavoratori.

 

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!