Le Leggi sul Concetto Generale di Assicurazione

Categorie: Leggi e Fisco | 23/08/2011

leggi polizza assicurazione auto 250x163 Le Leggi sul Concetto Generale di AssicurazionePer sapere come stipulare al meglio il proprio contratto assicurativo, bisogna conoscere almeno i principi generali stabiliti dalla legge per disciplinare il mondo delle assicurazioni. Il concetto di assicurazione in generale è già abbastanza chiaro, ma la proposta che viene fatta al cliente dalla compagnia assicurativa per 15-30 giorni massimo così il cliente ha il tempo di decidere. Secondo l’articolo 1888 del codice civile si deve sempre avere una prova del proprio contratto assicurativo per questo la compagnia assicurativa deve sempre rilasciare una copia del contratto al proprio cliente.

Nell’articolo 1892 invece si parla di quando vengono date dal contraente informazioni inesatte o ha emesso informazioni; l’assicuratore dopo averlo scoperto se non lo dice al proprio cliente entro 3 mesi non potrà più impugnarlo. Nel caso in cui venga interpellato il cliente su problemi riguardanti i dati rilasciati alla compagnia assicurativa, si può rischiare anche l’annullamento della polizza come della garanzia se c’è anche l’intenzionalità nell’omissione.


Qualora un incidente venga causato dall’assicurato con dolo o colpa grave, lui stesso ne dovrà rispondere.
Se invece l’assicurato si dimentica di pagare il premio assicurativo la polizza assicurativa rimane sospesa finché l’assicurato non decide di pagare il premio. Il contratto non esiste qualora il fattore di rischio abbia cessato di esistere prima del termine della polizza; ci può essere inoltre un aggravamento oppure una diminuzione del rischio, che possono portare ad un aumento o una diminuzione del premio assicurativo. La polizza assicurativa ha solitamente una durata di circa un anno, ed ogni anno deve essere rinnovata se non si è deciso per il tacito rinnovo.

Gli agenti di assicurazione sono coloro che si occupano in modo approfondito dei contratti assicurativi e possono essere chiamati in giudizio per quanto riguarda le mansioni che devono essere svolte dall’agente stesso secondo la propria professionalità e competenza.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!