Le Novità 2014 per le Assicurazioni Auto e il Tagliando Elettronico

Categorie: Assicurazione Sconti e Promo | 04/02/2014

Già a partire da questo mese di febbraio 2014 sarà possibile assistere a diverse novità importanti nel mondo dell’assicurazione, noi oggi ve le illustreremo nel dettaglio per farvi capire meglio a cosa ci dobbiamo preparare, primo fra tutti il nuovissimo sistema di controllo.

assicurazione diretta 450x325 Le Novità 2014 per le Assicurazioni Auto e il Tagliando Elettronico

A partire dal 15 febbraio partirà l’intero nuovo sistema di controllo che consisterà nell’installazione di moltissime telecamere in ogni strada italiana e questo permetterà di fare controlli a tappeto in grado di inviare direttamente tutte le informazioni necessarie alla polizia; sulla carta sembrava un progetto molto facile mentre invece per renderlo concreto è stato necessario anche modificare varie leggi, altrettanto importante anche creare un archivio di tutte le auto per poter essere in grado di effettuare delle constatazioni immediate.

La polizia sarà dotata di un server in grado di fornire loro informazioni immediate ed aggiornate su ogni auto che potrebbe non essere assicurata, verrà poi dato al soggetto un periodo di 15 giorni per poter rimediare alla sua situazione e quindi assicurarsi; ovviamente c’è anche la sanzione pecuniaria e il sequestro del veicolo che potrà essere restituito nel caso in cui il soggetto paghi.

Per chi viaggia senza assicurazione e pagherà la multa entro 5 giorni avrà uno sconto del 30% sul totale che effettivamente ha dato un buon riscontro: questa può essere definita come una soluzione di preparazione all’introduzione del tagliando elettronico che non solo non costerà nulla ai cittadini ma che non darà più scampo a tutti coloro che non pagano l’assicurazione per il proprio mezzo.

Lo scopo della messa in piedi di tutto questo sistema è quello di cercare di combattere nel migliore dei modi le frodi assicurative, non solo perché penalizzano anche i cittadini onesti che hanno sempre pagato soprattutto se si tiene presente il fatto che i veicoli definiti fantasmi sono circa 4 milioni; fenomeno pericolosissimo per la sicurezza stradale dei cittadini ovviamente anche in caso di sinistro.

L’Italia non è l’unico paese europeo in cui questo succede ma anche in Germania e Spagna dove questo fenomeno è purtroppo ben radicato, non resta che attendere l’applicazione di questo nuovo controllo per capire se è davvero efficace contro le frodi.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!