Legge Federale sul contratto di Assicurazione: Disposizioni Finali

Categorie: Leggi e Fisco | 01/03/2011

Legge 250x187 Legge Federale sul contratto di Assicurazione: Disposizioni FinaliEsaminiamo ora altri aspetti fondamentali della disciplina generale della legge federale sull’assicurazione.Non c’è aggravamento del rischio nei seguenti casi: quando questo non ha nessuna influenza sul verificarsi del sinistro; quando l’aggravamento ha avuto luogo per tutelare un interesse dell’assicuratore; quando anche dopo aver ricevuto la notifica dell’aggravamento, l’assicuratore ha deciso di non recedere dal contratto. L’assicuratore risponde per tutti gli eventi precisati nel contratto salvo che non è stato precisato che particolari eventi siano esclusi dal contratto. L’assicuratore ovviamente risponde anche per eventuali danni fatti dal suo intermediario.


Se all’assicuratore è stata revocata l’autorizzazione ad esercitare la sua funzione di sorveglianza l’assicurato può: chiedere la restituzione del premio per il periodo che non si è usufruito; conservare l’azione di risarcimento e nel caso di polizza sulla vita conserva il diritto alla riserva. Se l’assicurazione dichiara fallimento, il contratto risulta concluso dopo 4 settimane dalla pubblicazione della dichiarazione di fallimento.

Nel caso che avvenga un sinistro l’assicurato deve avvisare la compagnia assicurativa e a volte può essere specificato che l’avviso venga fatto per iscritto; qualora l’assicurato venga meno a questo l’assicuratore può decidere di ridurre l’indennizzo in base alla colpa dell’assicurato. L’assicurato deve inoltre fornire all’assicuratore tutta la documentazione necessaria per poter verificare le circostanze del sinistro, permettendogli cosi di fare le sue valutazioni e stimare l’entità dell’indennizzo. Si viene accusati di frode all’assicurazione se si tacciono elementi importanti all’assicuratore che gli permettono di risparmiare sull’indennizzo che deve versare. Quando l’assicurato viola il contratto senza che ci sia una sua colpa, non deve ricevere alcuna sanzione.

Può essere preso in considerazione il rinnovo tacito del contratto di assicurazione per quelle polizze che hanno cadenza annuale, qualora quindi non avvenga disdetta prima del giorno della scadenza in forma scritta all’assicuratore. Qualora invece un bene oggetto di assicurazione venga pignorato, l’assicuratore deve essere tempestivamente avvertito ed effettuerà il pagamento dell’indennità direttamente all’ufficio di esecuzione.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!