Legge o Finanziaria: Cos’è lo Spending Review?

Categorie: Leggi e Fisco | 11/07/2012

In questi giorni sta facendo discutere moltissimo quella che non si è capito ancora se sia una legge o una vera e propria finanziaria: lo spending review; in sostanza questi dovrebbero essere i tagli che Monti ha intenzione di fare per risparmiare e per rispettare gli impegni presi sul debito pubblico.

spending review1 250x125 Legge o Finanziaria: Cosè lo Spending Review?

Il Governo con questo provvedimento è intervenuto in pratica sulla spesa pubblica, per eliminare gli sprechi e destinare i fondi allo sviluppo e alla crescita; la riduzione prevista per questo 2012 è di circa 4.2 miliardi di euro, e forse questo dovrebbe evitare l’aumento dell’anno prossimo dell’IVA di almeno due punti percentuali.

Alcuni esigui risparmi sono stati fatti anche dalla Presidenza del Consiglio, con la diminuzione delle auto blu, dei voli, del taglio del personale e della diminuzione degli stipendi dei manager pubblici; ecco dal testo dello spending review quali sarebbero le anomalie del nostro sistema.

La struttura della nostra spesa pubblica che sopra alla media europea mentre invece è inferiore per quanto riguarda gli aiuti alle famiglie in difficoltà; il costo della produzione dei servizi pubblici è un altro problema visto che nonostante l’aumento che c’è stato non si è visto un innalzamento della qualità dei servizi stessi.

Se i costi dei servizi di settore pubblico e privato fossero per lo meno simili la spesa per l’Italia sarebbe di quasi 80 miliardi più bassa; c’è stato ovviamente anche un innalzamento delle spese per quanto riguarda le lacune dimostrate dall’organizzazione del lavoro all’interno delle amministrazioni non solo per la retribuzione ma anche per l’acquisto di beni di produzione.

Il rapporto centro-periferia invece agisce sul modo di agire degli enti che non fanno alcun tipo di differenziazione elevando così ulteriormente i costi di gestione dei servizi; come ben sappiamo sono stati annunciati diversi tagli: ulteriori tagli alla scuola, all’Università, alle farmacie come abbiamo visto nei giorni scorsi ed il potere d’acquisto delle famiglie che va scomparendo.

L’Italia è risultata sprecona in molti settori, ovviamente non quelli che sono stati colpiti dallo spending review, messa sotto questa luce sembrerebbe di più una finanziaria che una legge; non resta che attendere i nuovi sviluppi.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!