Mondial Assistance, Dati Positivi per il 2011

Categorie: News | 29/05/2012

mondial assistance1 150x150 Mondial Assistance, Dati Positivi per il 2011Crescita, per il gruppo Mondial Assistance, durante tutto l’anno 2011, con un aumento del fatturato di circa l’8,5% rispetto al 2010.

I tre segmenti principali – viaggi, automotive e abitazione&salute - in cui si articola la compagnia di assicurazione hanno fatto registrare un incremento complessivo, contribuendo – pur se in percentuali diverse – alla crescita del gruppo che ha superato, per la prima volta, i 3 miliardi di fatturato e può confermare gli obiettivi di crescita per il triennio successivo.

In Italia, nonostante i trend negativi accumulati dal nostro Paese nel settore finanziario, Mondial Assistance è riuscita a guadagnare una chiusura d’anno positiva, pur dovendo scontare un leggero calo in quanto a fatturato netto.

Tra i settori principali in cui Mondial Assistance brilla per il proprio ruolo di leader, non possiamo non ricordare quello turistico che, da solo, rappresenta anche il 60% del fatturato della compagnia d’assicurazione.
E se è vero che questo mercato ha dovuto fare i conti con un calo di circa il 15% rispetto all’anno precedente, è altrettanto vero che Mondial Assistance ha potuto contare su una sostanziale tenuta, grazie ad una strategia che ha puntato tutto sulla diversificazione dei canali distributivi e sulla varietà dell’offerta proposta ai viaggiatori.

Il prodotto di punta, Globy, venduto grazie alle agenzie di viagggio, ha addirittura fatto registrare il 3,2% di incremento, mentre l’intero canale delle vendite in rete è aumentato del 20%. Anche l’assistenza nel campo dei prodotti legati all’auto e all’elettronica di consumo può essere considerato in crescita, con una profittabilità di buon livello.

Le proposte di assistenza al veicolo, infatti, hanno inciso per il 38,5% sul fatturato del gruppo e ciò nonostante si faccia registrare una crescita consistente solo nei Paesi emergenti, mentre in Europa la crisi ha particolarmente frenato tale settore.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!