Nasce “Pensionline” di Genertel, per arrivare preparati alla Pensione

Categorie: News | 18/12/2012

Genertel Nasce “Pensionline” di Genertel, per arrivare preparati alla PensioneIl nuovo arrivato della famiglia Genertel si chiama “Pensionline” ed è il piano integrativo per costruire la propria pensione senza troppo stress.
Infatti, anche a causa dei costanti cambiamenti di normativa e dell'intervento sempre più presente da parte dello Stato – che modifica regole e scadenze – il traguardo costituito dall'andare in pensione sembra essere sempre più lontano di quanto non lo fosse un tempo, con contorni fumosi che aumentano il grado di ansia dei lavoratori.

Per questo motivo, sono sempre di più coloro i quali decidono di rivolgersi a piani pensionistici integrativi, così da poter contare su un reddito aggiuntivo una volta terminata la propria esperienza lavorativa.


L'età pensionabile, in effetti, si è fatta sempre più elevata mentre il calcolo su base contributiva dell'importo da ricevere ridurrà in modo drastico la cifra mensile che ci spetta: ecco perché è importante pensare per tempo a delle soluzioni alternative in grado di offrire stabilità e sicurezza.
Giusto per fare un esempio tra tanti, un impiegato pubblico con 35 anni di servizio, una volta andato in pensione, dovrebbe ricever qualcosa come circa il 66% dell'ultimo stipendio: non stupisce, quindi, che un piano previdenziale sia una soluzione in voga tra i più.

Certo, non tutte le offerte presenti sul mercato sono uguali quindi è importante sapere cosa si desidera, quali sono le proprie aspettative ed esigenze e scegliere il prodotto migliore per qualità e prezzo.
Tra le promesse che “Pensionline” afferma di poter mantenere vi è quella riguardante il mantenimento dello stile di vita precedente al momento della pensione, grazie ad un reddito stabile.
Con “Pensionline” si potrà scegliere la scadenza con cui effettuare i versamenti (mensile o annuale), costruendo la propria pensione integrativa in modo personalizzato ed estremamente flessibile. Gli importi possono essere anche molto contenuti, partendo da 50 euro al mese. Il piano pensionistico, inoltre, può essere alimentato anche semplicemente grazie ai versamenti provenienti dal Tfr.

Infine, occorre ricordare che gli investimenti sono di rischio basso o moderato e i soldi versati possono essere detratti dalle tasse nella misura massima di 2 mila e 200 euro all'anno, anche per i familiari fiscalmente a carico.

jfdghjhthit45
email

Comments are closed.