No degli Assicuratori per i Danni da E-coli

Categorie: Assicurazione Sanitaria | 20/07/2011

danni ecoli 150x150 No degli Assicuratori per i Danni da E coli
A quanto pare, nessun rimborso dei danni sarà dovuta in seguito all’epidemia di E-coli avvenuta in Germania nei mesi scorsi.
Le perdite, infatti, non verranno risarcite da parte degli assicuratori, almeno stando a quanto pubblicato dal settimanale statunitense “Business Insurance”.
Purtroppo, quest’epidemia si è rivelata assolutamente fatale per numerosi agricoltori e imprenditori, costretti a fare i conti con degli ammanchi da capogiro, dovuti al panico registrato in seguito alle 43 morti verificatesi nel Paese.


Quest’epidemia, in effetti, è stata la più virulenta verificatasi dopo il 1996, quando un’altra grave circostanza simile aveva provocato il contagio di oltre 9 mila persone in Giappone.
Come forse ci si potrà ricordare, inizialmente si era ritenuto essere causa del contagio il consumo di frutta e verdura fresche, principalmente pomodori, lattuga e cetrioli, determinando una vera e propria psicosi con conseguente calo precipitoso delle vendite.

Poi, l’attenzione si è spostata sui germogli di soia, ritenuti la vera causa del contagio, attribuendo la responsabilità ad uno specifico produttore situato nella Germania nord occidentale.
Comunque sia, i produttori spagnoli, primi capri espiatori, hanno fatto registrare delle perdite secche per 200 milioni di euro alla settimana, come riferito dall’agenzia Bloomberg, solo in parte compensate da un piano messo appositamente in piedi da parte dell’Ue.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!