Piccoli Incidenti, Risarcimento Diretto o Denuncia Assicurativa?

Categorie: Assicurazione Auto | 22/06/2010


Se abbiamo provocato un piccolo incidente, e sappiamo perfettamente di avere torto, ci staremo chiedendo se è più conveniente risarcire in modo diretto la nostra controparte oppure denunciare il tutto alla nostra compagnia assicurativa.

Il problema è che, anche se davvero di lievissima entità, un incidente può farci salire di classe di merito, perfino di due posizioni, il che si tradurrebbe, ovviamente, in un aumento del premio assicurativo da corrispondere l’anno successivo.

Di norma, il consiglio è sempre quello di denunciare il sinistro, usare l’apposito modulo CID e inviando il tutto come da procedura.


Ma è davvero così conveniente? Per esserne certi bisognerebbe sempre mettersi con un foglio di carta, una penna e una calcolatrice alla mano e fare due conti con numeri reali.

Diciamo che, però, ci sono comunque dei vantaggi e degli svantaggi che, in linea generale, possono aiutarci a fare la scelta più adatta alle nostre esigenze.

A non inviare la denuncia, si può avere di certo un risparmio sia economico che di tempo ed energia profusi. La pratica si chiude rapidamente e, in qualche caso, si riesce perfino a trattare un prezzo più basso con la controparte.

Gli svantaggi sono legati al fatto che non sempre l’altro interessato è favorevole a questo genere di accordo; e che si può procedere ad una composizione amichevole soltanto se crediamo di avere a che fare con una persona onesta e di parola.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!