Polizza Assicurativa Auto a Chilometraggio (KM)

Categorie: Assicurazione Auto | 30/04/2012

Dovremmo ormai sapere che per risparmiare con le polizze RC auto occorre essere sempre informati sulle novità che sono in commercio, e cercare tutte le offerte o gli escamotage che fanno al caso nostro. Non che non ci siano sul mercato, è solo che, a volte, non vengono pubblicizzati a dovere, un po’ come avviene per il caso delle polizze auto giornaliere, molto convenienti per chi fa un uso sporadico del mezzo, ma poco note. Poi ora si avvicina l’estate e l’auto la si usa sempre meno in favore dello scooter o della moto (vedi assicurazione moto e scooter per l’estate).

Nello stesso filone si inscrive la polizza auto a chilometri o assicurazione a chilometraggio, con la quale si determina il costo del premio annuo in base ai chilometri effettivamente percorsi in un anno.

Per controllare i percorsi compiuti s’installa uno specifico radiolocalizzatore satellitare, il più delle volte fornito in comodato d’uso dalla compagnia assicurativa.

Dal momento che, però, non si possono conoscere in anticipo i chilometri che saranno realmente percorsi, all’atto della stipula il sottoscrivente è tenuto a versare una quota parte, calcolata sul trenta o quaranta per cento del premio totale.

Dopodiché, in base al chilometraggio, si verserà un ulteriore cifra, pattuita in precedenza per ogni singolo chilometro percorso.

Il calcolo medio del premio viene fatto prendendo come media i mille chilometri effettuati in riferimento ad un mese, per cui è un’opzione molto conveniente per coloro i quali coprono distanze inferiori a questo parametro.

Insomma questo tipo di assicurazione è indicata a chi, con l’auto, non percorre troppi chilometri e magari utilizza la macchiana per fare percorsi molto brevi, tipo casa lavoro o casa supermercato, ammettendo che queste distanze non superino i 10-20 chilometri al giorno il risparmio è sicuramente elevato rispetto alla polizza normale.

Se vi trovate in queste condizioni non possiamo fare altro che dirvi di rivolgervi alla vostra agenzia assicurativa per farvi spiegare meglio il funzionamento di queste polizze che stanno prendendo sempre più piede soprattutto tra i più anziani.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!