Protesta dello Sna contro l’ Aumento della RCA

Categorie: Assicurazione Auto | 15/07/2011

sna 150x150 Protesta dello Sna contro l’ Aumento della RCA Lo Sna, il sindacato nazionale agenti di assicurazione, ha fatto sapere di non essere affatto d’accordo con l’aumento previsto per i premi assicurativi rc auto a causa dell’incremento sulle imposte che verrà disposto da parte delle province.
La protesta è iniziata in seguito all’invio di una comunicazione effettuata alle istituzioni, visto il notevole disappunto con il quale era stato accolto il d. lgs n. 68/2011 sul federalismo fiscale che, con l’articolo 17 prevede la possibilità, per ciascuna provincia italiana, di effettuare una variazione delle imposte fino a ben 3,5 punti percentuali rispetto ai valori nazionali.


Lo Sna riconosce che il testo della legge non implicherebbe un aumento obbligatorio, ma si dice altresì convinto del fatto che tutte le province non potrebbero che reputare interessante, per rimpinguare le proprie casse, quest’opportunità, facile da essere messa in pratica attraverso una semplice variazione di bilancio o una delibera.

Già oggi sono 31 le province che hanno optato per l’aumento, ma quasi certamente a questi “pionieri” della tassa se ne aggiungeranno altri, con buona pace dei costi sostenuti dagli automobilisti.
Lo Sna, comunque, si dice disponibile al confronto, purché esso serva per rendere davvero più competitivo il settore, risolvendo gli atavici problemi legati alle frodi e all’incremento dei premi soprattutto al sud.

email

1 Commenti per questo Articolo Fammi sapere cosa ne pensi!

  1. gianni Scrive:

    vori sapere se e normale che pagavo rca con la conte-admiral 540 euro annuali ed ora a scadenza di contratto vuole 2100euro annuali senza spiegazioni e normale o e’un sopruso achi mi devo rivolgere se devo denunciarli grazie

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!