Quanto Mettere da Parte per la Propria Pensione Integrativa?

Categorie: Polizze Assicurative | 10/08/2011

Pensione integrativa 250x166 Quanto Mettere da Parte per la Propria Pensione Integrativa?Con il periodo di crisi che massacra i bilanci delle famiglie e di tutti i lavoratori, c’è molta preoccupazione per quanto riguarda la pensione per questo sempre con più frequenza i lavoratori scelgono di sottoscrivere una delle tante forme di pensione integrativa per poter mantenere un buon tenore di vita all’arrivo dell’età pensionabile. Ma quanti soldi servono per poter mettere da parte un proprio capitale per la pensione integrativa? Visto che non si è capaci di arrivare a fine mese con il proprio stipendio come si fa per mettere da parte la propria pensione integrativa?

Per chi ne capisce almeno un po’ di computer e dei programmi facenti parte delle risorse del sistema, come un Foglio Excel si può calcolare quanto è necessario mettere da parte per formare la pensione integrativa; prima di tutto bisognerà calcolare il rendimento che darà ai propri investimenti. Ovviamente questo tipo di investimenti vengono fatti qualche anno prima di smettere di lavorare e per questo bisogna calcolare anche per quanti anni si ha intenzione di versare una certa somma a prescindere dal tipo di pensione integrativa scelto.


Poi bisogna inserire anche per quanti anni si desidera usufruire della pensione integrativa a quella dello Stato; il risultato che uscirà fuori è l’accantonamento annuo cioè la cifra esatta che bisognerebbe detrarre dal proprio stipendio per poter usufruire della pensione integrativa.

Una volta scaricato questo file Excel decisamente molto particolare, per fare un calcolo approssimativo dei soldi da detrarre dal proprio stipendio è necessario soprattutto compilarlo in modo estremamente preciso come appena indicato e poi il risultato ottenuto permetterà di scegliere a quale forma di pensione integrativa affidarsi. Questa non è una spesa da sopportare è piuttosto un investimento con rendita che viene fatto per il proprio futuro per garantirsi una pensione più spensierata.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!