Rapimenti in Aumento, le Considerazioni delle Assicurazioni per l’ Anno in Corso

Categorie: News, Polizze Assicurative | 29/04/2012

assicurazione rapimenti 150x150 Rapimenti in Aumento, le Considerazioni delle Assicurazioni per l Anno in Corso
Nigeria, Colombia, Messico, Venezuela, Somalia: queste le nazioni più colpite dagli attacchi dei pirati al largo delle proprie coste e da rapitori senza scrupoli, pronti a sequestrare in particolar modo occidentali impiegati presso organizzazioni non governative al fine di chiedere cospicui riscatti per il rilascio degli ostaggi o del carico delle navi.

Secondo alcune stime, gli episodi legati a rapimenti e pirateria non si sono ancora ridotti anzi, sono verosimilmente aumentati, in alcuni Paesi, come l’Afghanistan ancora in guerra civile, raggiungendo picchi del 9% in più.

I dati sono stati forniti da red24, la società che si occupa di erogare servizi di sicurezza, di gestione della crisi e contenimento dei rischi. Si tratta, tuttavia, di notizie indicative dal momento che l’agenzia stessa fa notare come effettuare delle statistiche relative a sequestri sia estremamente difficile e non sempre si potranno avere delle liste esaustive.

Sempre secondo queste analisi, comunque, il 50% degli episodi viene risolto con una trattativa non superiore ai 5 giorni mentre per gli atti dei pirati, in special modo quelli somali, la risoluzione dei negoziati avviene spesso in meno di 50 giorni, mentre in due casi si è dovuto attendere più di un anno per la liberazione degli ostaggi.

Le compagnie assicurative da tempo promuovono convegni e tavole rotonde tra le nazioni, al fine di trovare le migliori soluzioni per venire incontro alle esigenze di armatori e clienti senza dover rinunciare al proprio profitto.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!