Regolamento dei “PRIPs”, le Proposte Europee

Categorie: News | 05/08/2012

regolamento prips 150x150 Regolamento dei PRIPs, le Proposte Europee
Lo scorso 3 luglio la Commissione europea ha decido di adottare una proposta per il regolamento che serve ad incrementare la trasparenza e la comparabilità facile di prodotti di investimento assemblati, i cosiddetti PRIPs.
Si tratta di un pacchetto contenente diverse leggi pensato per ridar fiato e soprattutto fiducia ad un mercato finanziario che appare in grande affanno.

La normativa esistente in precedenza presenta, infatti, delle differenze rispetto alla forma giuridica del prodotto stesso e della rete di distribuzione. La Commissione Europeo, quindi, vuole definire un livello più elevato di protezione degli investitori che acquistano al dettaglio, rendendo certa la tutela a prescindere dalla forma giuridica che assume il prodotto.

D’altra parte, con un’azione regolamentare sulla rete distributiva s’intende anche evitare la frammentazione del mercato, molto più difficile da controllare.

Questa proposta, quindi, dovrebbe agire in particolare sulle informazioni precontrattuali, pur lasciando dei margini di manovra alle direttive settoriali e a quella sull’intermediazione assicurativa.
Il primo passo compiuto dalla Commissione è stato quello di fornire una definizione chiara di ciò che si intende per prodotto d’investimento preassemblato, includendo in esso i prodotti dal rendimento minimo prefissato e con garanzia del capitale.

Si tratta, in pratica, di quelle polizze vita tradizionalmente vendute nel nostro Paese, così come quelle soluzioni per il risparmio garantito ma esclude le assicurazione il cui riscatto abbia un valore esposto ad eventuali fluttuazioni del mercato.

Infine, per le polizze pensionistiche private dovrebbero essere inclusi anche i risultati possibili nel futuro, attraverso delle apposite proiezione, con un formato comune in modo da rendere più facile la comparazione tra prodotti.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!