Sospendere l’ Assicurazione o Scegliere quella a Consumo?

Categorie: Assicurazione Auto, Assicurazione Moto | 09/06/2011

assicurazione consumo 150x150 Sospendere l’ Assicurazione o Scegliere quella a Consumo?Con l’arrivo dell’estate si inizia a tirare fuori dal garage la vecchia moto o l’auto decappottabile o, semplicemente, si torna ad usare il mezzo lasciato presso la propria casa a mare: comunque, sia, ci si deve porre nuovamente il problema dell’assicurazione che aumenta anno dopo anno e rispetto alla quale, ogni anno, ci si domanda come poter riuscire a risparmiare.
Molto spesso, l’attenzione viene colpita dalle proposte di stipulare una polizza assicurativa a consumo: ma si tratta davvero di un’opzione saggia o non è, piuttosto, una trovata pubblicitaria la cui utilità lascia davvero il tempo che trova?


Ovviamente, una generalizzazione non è possibile, esistendo casi e casi, ma un’idea di massima sull’argomento possiamo comunque farcela. In effetti, quello che appare palese fin dai primi calcoli, è che il costo delle assicurazioni a consumo è superiore di circa il 30% rispetto a quelle annuali. In più, non aiutano certo a maturare classi di merito, ottenendo così qualche significativo risparmio almeno con il passare del tempo.

Per chi usa solo temporaneamente il proprio veicolo, moto o auto che sia, meglio orientarsi allora su una polizza assicurativa di tipo tradizionale ma sospendibile per il periodo di tempo durante il quale non si utilizza.
Una soluzione che consente di contenere i costi senza perdere i vantaggi legati alle rc auto o moto tradizionali, a fronte di una procedura di sospensione piuttosto semplice ed efficace.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!