Spending Review: ecco l’ Ivarp al posto di Isvap e Covip

Categorie: News | 14/07/2012

irvap 150x150 Spending Review: ecco l’ Ivarp al posto di Isvap e CovipIl decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri con estrema urgenza per ridurre la spesa pubblica ha portato a numerose novità anche nel settore assicurativo.

L’obiettivo che lo Stato si prefigge di raggiungere è significativo, ma non impossibile. Con i principi di spending review fin qui studiati si punta a risparmiare 4,5 miliardi per il 2012, 10,5 miliardi per il 2013 e 11 miliardi per il 2014, almeno secondo quanto è stato reso pubblico dopo i lavori parlamentari.

È chiaro, quindi, che tutti i settori pubblici sono chiamati a fare la propria parte, operando per il bene comune.
Per questo motivo si è provveduto alla soppressione dell’Isvap, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo, e della Covip, la Commissione di vigilanza sui fondi pensione, a favore di un ente unico, l’Irvap.

L’Irvap, dunque, avrà la responsabilità di vigilare sulle assicurazioni e sul risparmio previdenziale, applicando quelle che sono le disposizioni della Comunità Europea in materia.
Tale nuovo ente dovrà lavorare in stretta sinergia con la Banca d’Italia, riuscendo così a garantire l’integrazione totale delle attività di vigilanza sia nel ramo assicurativo sia in quello finanziario.

L’Ivarp sarà operativo entro 120 giorni dall’entrata in vigore del decreto, assicurando un risparmio dei costi pari al 10% delle spese legate al funzionamento dei due enti soppressi.
L’ente non dovrà subire alcun tipo di ingerenza, pertanto non sarà sottoposto a direttive provenienti da altri istituti pubblici o privati e avrà una propria personalità giuridica.

Presidente sarà il direttore generale della Banca d’Italia, alla quale apparterrà anche il direttorio, integrato di soli due nuovi consiglieri.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!