Troppo Elevato il Carico Fiscale sulle Polizze Assicurative Estere

Categorie: News | 04/11/2012

Intermediari Assicurativi Troppo Elevato il Carico Fiscale sulle Polizze Assicurative Estere A partire dal 12 agosto 2012, le banche o le fiduciarie coinvolte nell'accredito dell'importo legato al riscatto di una polizza vita estera dovranno applicare l'imposta sostitutiva prevista dall'articolo 26 ter del Dpr 600/73, ad eccezione del caso in cui l'imposta non sia stata già prelevata dalla compagnia estera.

Stando alla circolare appena emanata, la 41/E, si tratta di un obbligo che non tocca soltanto gli intermediari con una polizza assicurativa in gestione o che abbiano un mandato del cliente o della compagnia per operare, ma anche coloro i quali hanno semplicemente ottenuto l'accredito da parte della società di assicurazione.
Purtroppo, proprio questa interpretazione sembra essere la più onerosa perché è chiaro che non tutti gli intermediari possono contare su delle procedure con cui intercettare i proventi dei contratti assicurativi.

Prima dell'entrata in vigore della nuova norma si riteneva che l'obbligo si dovesse applicare solo nei casi in cui l'intermediario avesse ricevuto un mandato specifico per riscuotere, come da circolare dell'Abi numero 29/1990.

Tocca inoltre all'intermediario riuscire ad acquisire tutti i dati del cliente e provvedere al calcolo della tassa. Bisogna ricordare, in aggiunta, che l'imposta è da versare nel caso in cui la compagnia assicurativa estera non abbia previsto di avvalersi della possibilità di operare come sostituto d'imposta.

Nella circolare si precisa che il prelievo fiscale dovrà essere effettuato dagli intermediari. Il valore dell'imposta vale inoltre come acconto rispetto a quella sostitutiva sui proventi dovuti.
In caso di decesso o di riscatto di una polizza assicurativa che ha fornito meno del previsto, il cliente o i beneficiari potranno ottenere un rimborso da parte dell'intermediario, che provvederà a sua volta alla compensazione.

jfdghjhthit45
email

Comments are closed.