Unisalute, 1,5 Milioni di Prestazioni Sanitarie Gestite per i primi 9 Mesi del 2012

Categorie: Assicurazione Sanitaria, News | 28/10/2012

assicurazione sanitaria 150x150 Unisalute, 1,5 Milioni di Prestazioni Sanitarie Gestite per i primi 9 Mesi del 2012Secondo le cifre racccolte da UniSalute nei primi nove mesi del 2012 sono state 1,5 milioni le prestazioni sanitarie gestite dalla compagnia assicurativa su tutto il territorio nazionale.
UniSalute, una società del Gruppo Unipol, è specializzata in assistenza e assicurazioni sanitarie e presenta un numero di strutture convenzionate in costante aumento che, attualmente, ha superato già le 7 mila e 700 unità in Italia.

La rete è in grado di far fronte a qualunque tipo di evenienza, essendo composta da ospedali, case di cura, centri diagnostici, fisioterapici, poliambulatori, studi di psicoterapia e studi odontoiatrici.


Il business di UniSalute, inoltre, si basa sulla presenza costante di ben 43 medici, addetti al monitoraggio della qualità delle strutture convenzionate e pronti ad assistere i pazienti in caso ve ne sia la necessità.

Il lavoro svolto dalla compagnia assicurativa serve a garantire ai propri clienti la migliore consulenza possibile, grazie all'individuazione della struttura sanitaria che meglio sia in grado di adeguarsi alle proprie esigenze, visto che tutto dipende dal tipo di esame o di cura che il paziente dovrà eseguire.

D'altra parte, l'organizzazione del business di UniSalute sembra essere un reale punto di forza della società, dal momento che l'87% degli intervistati dice di gradire il servizio ricevuto, esprimendo completa soddisfazione.

Fondamentale, per la corretta gestione del modello, è il call center, all'interno del quale trovano la propria collocazione 270 operatori altamente qualificati e che, nei soli primi 9 mesi del 2012, ha ricevuto più di 1,4 milioni di richieste. Attraverso il sito web, invece, sono stati 7,3 milioni gli utenti che hanno prenotato, tramite una pagina riservata, visite ed esami diagnostici.

jfdghjhthit45
email

Comments are closed.