Valutare il Rischio Alluvione in Italia con Aon

Categorie: News | 20/03/2013

alluvione 150x150 Valutare il Rischio Alluvione in Italia con AonAon Benfield, grazie al suo centro di eccellenza Impact Forecasting, ha messo in piedi un programma specifico per l’analisi e l’elaborazione di dati che possano portare a credibili simulazioni di eventi catastrofici, così da riuscire a stimare il danno causato.
I modelli si basano su eventi catastrofali del passato, integrati grazie all’utilizzo di Elements, una piattaforma tecnologica che può contenere tutte le analisi effettuate nel passato, riuscendo a calcolare l’impatto, in termini economici, che possono avere uragani, come Sandy, o alluvioni e inondazioni come quelle terribili del 2011 in Thailandia.

In aggiunta a ciò, la piattaforma è in grado di mostrare non solo le stime rispetto a danni ipotetici ma anche di mettere in evidenza su una mappa geografica il grado di esposizione al rischio di determinate aree, più o meno colpite con una certa intensità.
Elements, inoltre, non riesce solo ad elaborare i modelli di Impact Forecasting ma può implementare quelli necessari per ogni rischio e per ogni tipo di territorio, proponendosi quale piattaforma universale per la modellizzazione di eventi catastrofici.
Proprio quest’ultima caratteristica è ciò che rende Elements diverso da tutti gli altri strumenti che sono presenti sul mercato, così come dichiarato da parte di Adam Podlaha, il responsabile internazionale di Impact Forecasting.

Analizzando nello specifico il mercato italiano, con il supporto esperto della piattaforma, Aon Benfield ha deciso di lanciare un modello adatto alla valutazione del rischio alluvionale, inserendo lo stesso in Elements.
Questo modello per la predizione e l’analisi dell’impatto delle alluvioni nel nostro Paese è stato sviluppato dal team della compagnia assicurativa e si basa sui dati raccolti durante l’evento catastrofico che colpì il Nord Ovest nel 2000; l’unico evento che, ad oggi, è stato di importanza assicurativa e riassicurativa.
In questo modo, si amplia lo spettro di servizi tecnici che Aon Benfield è in grado di offrire alla propria clientela che potrà richiedere di usare Elements pagando una licenza. I dati forniti riguarderanno l’esposizione al rischio e l’impatto economico rispetto ad un periodo di riferimento, candidandosi ad essere utilizzati sia in un’ottica di risk management che squisitamente riassicurativa, come espresso anche da Vincenzo Cacia, Executive Director Aon Benfield Italia.

email

Lascia un Commento Fatti sentire e scrivi la tua!